Scritto da: admin 04 Maggio 2017 categorie: Senza categoria Memorie antiche Erboristeria Tradizionale tradizione Altri articoli

LA PREDISPONENTE MORBOSA.

L’idea di una predisponente riguardo ogni stato morboso è databile intorno all’epoca della Scuola Ippocratica perfezionata poi, nel corso dei secoli, da molteplici Scuole di pensiero medico, fino a darle una collocazione idonea a definirne i sui contorni patognomici di fondo Ossia fu riconosciuto che ogni stato morboso nasca da un susseguirsi di input stressogeni a fronte della vis medicatrix naturae.
Interpretazione che ha dato luogo oggi a diverse opinioni che optano per stati morbosi consequenziali casualità remote, ovvero da input aspecifici; viceversa imputabili a casualità prossime.
Ciò ha dato adito al tormentato quesito pilatiano su tutta una serie opinioni, spesso in contraddizione tra loro, sull’importanza o no, in ambedue situazioni, di una predisponente a priori spesso è latenti e asintomatici, oppure palese tramite manifestazioni come malesseri indefinibili, debolezza, apatia, senso di stanchezza, ecc, cui può seguire la reazione infiammatoria, la febbre, la sudorazione, le scariche diarroiche, ecc, anticamera spesso di una lunga ed estremamente complicata serie di fenomeni identificabili poi in una patologia vera e propria..

I TRATTI DELLA PREDISPONENTE MORBOSA

Esaminati tramite una interpretazione basata su aspetti oggettivi e soggettivi circa il rapporto tra esteriorità somatiche e predisponente morbosa ricorrendo ai dati forniti nel capitolo sul sostrato di fondo individuale tenendo di conto l’homo sapiens vive in grazia di una norma omeostatica da cui derivano due precetti fondamentali indissolubilmente legati all’oggettività dello stato morboso cui dipende la soggettività di risposta adattiva avverso il processo morboso

Oggettività dello stato morboso:

- l’ereditarietà: quale concomitante situazione che ha o che potrebbe incidere sull’insorgere e sul decorso della stato morboso;

- l’eucrasia: intesa come componente umorale interna;

- la diatesi: come predisposizione verso determinati stati morbosi.

Si parla di diatesi reumatica, allergica, ecc;

- i segni analogici: la coerenza tra abito costituzionale è stato morboso;

- i segni non analogici: la non coerenza tra abito costituzionale e stato morboso;

La soggettività del processo morboso

- il carattere: se occasionale o accidentale, se stazionario o permanente;

- gli aggravanti: rappresentati dal cattivo rapporto con i fattori ambientali esterni;

- gli emuntori di base: quali la defecazione l’escrezione urinaria, la tegumentale e polmonare.

Accedi o registrati per commentare
Condividi
ARTICOLI CORRELATI
05
Giu
2017
scritto da: admin 05 Giu 2017 categorie: tradizione
L’ Oxymele. DIOSCORIDE. Dioscoride. “Materia Medica” – Libro V° - Cap. 15° (vers. Mattioli). - Oxymele ( latino: Acetum Mulsum, ovvero in italiano “Aceto Melato”), si fa in questo modo: cinque hemine di Aceto . Si crede che bevuto dreni gli Umori densi e viscosi [ovvero il Freddo e Umido condensato, come il muco bronchiale patologico] e che giovi nella sciatica, nell’ epilessia, nei dolori articolari. Combatte il veleno dato dal morso della Vipera detta “Sepa” (11), gli e
leggi l'articolo completo
05
Giu
2017
scritto da: admin 05 Giu 2017 categorie: tradizione
Ci piace rievocare l’ amato Maestro Dioscoride di Anazarba, medico militare nelle legioni comandate dal futuro Augusto Vespasiano, al tempo del Principato di Nerone (che, al di là dei suoi evidenti eccessi e perversità, fu amato dal popolo; e finchè rimase sotto la guida del suo Maestro Seneca, fu anche un buon Principe; poi Nerone lo fece ammazzare – cioè lo fece suicidare – diventò diverso, con tutte le conseguenze del caso…….). Stavolta siamo stati colpiti da una droga partico
leggi l'articolo completo
DELLO STESSO AUTORE
13
Set
2017
Scritto da: admin 13 Settembre 2017 categorie: Eventi
Dott. Giancarlo Merotti " Erbe magiche e curative nel Medioevo e nel Rinascimento " . Il Dott. Giancarlo Merotti nasce a Milano il 26 agosto 1938, frequenta il Liceo Classico “San Carlo”di Milano dove ottiene il diploma di maturità nel 1958. Frequenta l’università di Milano dove si laurea in Chimica indirizzo Organico-Biologico alla scuola del professor Canonica con il voto di 93/110 e con la tesi dal titolo “Ossidazione biologica di triterpenoidi” (tesi pubblicata sulla
leggi l'articolo completo
29
Ago
2017
Scritto da: admin 29 Agosto 2017 categorie: Erboristeria Tradizionale Eventi
Il Prof. Alberto Castagna argomenta " l'Uomo del Paleolitico ". - L'evoluzione fisico/culturale - L'uomo e gli strumenti da lui ideati che hanno sviluppato il pensiero concettuale - La nascita del f
leggi l'articolo completo
AREA UTENTI