Scritto da: admin 13 Agosto 2014 categorie: Erboristeria Tradizionale Camomilla tradizione Altri articoli gemmoterapia

di Eleonora Zilli:
E’ una pianta erbacea spontanea che cresce “appresso alle vie e nei prati”" href="#_ftn2">[2].

Utile all’uomo perché mitiga e ammorbidisce, scaldando moderatamente. Quindi sgonfia.

Riscalda lo stomaco e mitiga i dolori del ventre. Per questo si usa anche esternamente, massaggiando l’olio caldo nel quale la si è cucinata, anche sul collo dolorante. Rilassa la muscolatura dell’utero e dell’intestino.

L’infuso lenisce la pelle irritata e sensibile, dissecca fistole, eritemi umidi e ferite putride.

L’impacco sugli occhi rinfresca e scioglie l’orzaiolo.

“I savi d’Egitto consacrarono la camomilla al sole, reputandola unico rimedio delle febbri”[3].

Associata al fegato e alla milza, perché “ferma la flession degli humori, corregge le male qualità, conferisce (giova) à i nervi, e à i membri nervosi”. Dunque apre e libera dalle ostruzioni di fegato, milza e reni, fluidificando.

Si utilizzava anche come antispasmodico nei casi di epilessia.

La si considera quindi il “rimedio calmante tipico sia dei fatti nevralgici sia dei fenomeni spastici”[4].

[1] Castore Durante, Herbario Nuovo, 1585

[2] Castore Durante, Herbario Nuovo, 1585

[3] Giuseppe Donzelli, Teatro farmaceutico dogmatico e spagirico, 1704

[4] Giovanni Negri, Nuovo Erbario figurato, 1904

Accedi o registrati per commentare
Condividi
ARTICOLI CORRELATI
05
Giu
2017
scritto da: admin 05 Giu 2017 categorie: tradizione
L’ Oxymele. DIOSCORIDE. Dioscoride. “Materia Medica” – Libro V° - Cap. 15° (vers. Mattioli). - Oxymele ( latino: Acetum Mulsum, ovvero in italiano “Aceto Melato”), si fa in questo modo: cinque hemine di Aceto . Si crede che bevuto dreni gli Umori densi e viscosi [ovvero il Freddo e Umido condensato, come il muco bronchiale patologico] e che giovi nella sciatica, nell’ epilessia, nei dolori articolari. Combatte il veleno dato dal morso della Vipera detta “Sepa” (11), gli e
leggi l'articolo completo
05
Giu
2017
scritto da: admin 05 Giu 2017 categorie: tradizione
Ci piace rievocare l’ amato Maestro Dioscoride di Anazarba, medico militare nelle legioni comandate dal futuro Augusto Vespasiano, al tempo del Principato di Nerone (che, al di là dei suoi evidenti eccessi e perversità, fu amato dal popolo; e finchè rimase sotto la guida del suo Maestro Seneca, fu anche un buon Principe; poi Nerone lo fece ammazzare – cioè lo fece suicidare – diventò diverso, con tutte le conseguenze del caso…….). Stavolta siamo stati colpiti da una droga partico
leggi l'articolo completo
DELLO STESSO AUTORE
13
Set
2017
Scritto da: admin 13 Settembre 2017 categorie: Eventi
Dott. Giancarlo Merotti " Erbe magiche e curative nel Medioevo e nel Rinascimento " . Il Dott. Giancarlo Merotti nasce a Milano il 26 agosto 1938, frequenta il Liceo Classico “San Carlo”di Milano dove ottiene il diploma di maturità nel 1958. Frequenta l’università di Milano dove si laurea in Chimica indirizzo Organico-Biologico alla scuola del professor Canonica con il voto di 93/110 e con la tesi dal titolo “Ossidazione biologica di triterpenoidi” (tesi pubblicata sulla
leggi l'articolo completo
29
Ago
2017
Scritto da: admin 29 Agosto 2017 categorie: Erboristeria Tradizionale Eventi
Il Prof. Alberto Castagna argomenta " l'Uomo del Paleolitico ". - L'evoluzione fisico/culturale - L'uomo e gli strumenti da lui ideati che hanno sviluppato il pensiero concettuale - La nascita del f
leggi l'articolo completo
AREA UTENTI
Dimenticato la password?